Tu sei qui

La rete gentile dei ragazzi - Sabrina Parravicini

Contenuto in: 

A seguito della proiezione del Film documentario "Be kind", alla quale hanno partecipato tutte le nostre classi della scuola Secondaria di primo grado, la regista Sabrina Parravicini ha postato su Facebook un bellissimo commento. Lo riporto qua sotto per chi non fosse iscritto a questo social network.

Grazie a tutti gli alunni partecipanti, per il comportamento tenuto e per l'interesse dimostrato e grazie ai docenti, per il lavoro svolto con loro in questi anni. Sicuramente li ha adeguatamente preparati a comprendere l'importanza di queste esperienze.

Il Dirigente Scolastico

Marco Vaninetti

LA RETE GENTILE DEI RAGAZZI

250 ragazzi di prima, seconda e terza media questa mattina hanno visto Be Kind. Sono entrati con l'energia della loro età, qualche risatina prima di cominciare. Introduco il film, Nino non c'è ancora, racconto di lui, di noi. Di come siamo partiti e dove siamo arrivati.
Poi auguro buona visione e dico che torneremo a fine film.
Mi è stato chiesto di fare l'intervallo perché, "si sa, i ragazzi questa età non riescono a stare fermi per un'ora e mezza."
Vado a bere un caffè e penso a quale effetto farà Be Kind a questi ragazzi giovanissimi di un grosso paese di provincia.
Mi dico che se solo arriviamo al cuore di 10 ragazzi abbiamo messo un seme importante.
Vado a prendere Nino, arriviamo sui titoli di coda.
I ragazzi stanno applaudendo da 5 minuti. Si accendono le luci. E' un boato. Mi viene da piangere. Sono tutti felici. Entusiasti. Parte qualche "Nino Nino".
Li ringrazio tutti per avere accolto Be Kind con tanto affetto.
Penso che vogliano andare via ma quando Nino chiede se ci sono domande si alzano almeno cinquanta mani. 
Trattengo il respiro. Non voglio piangere. Chiedono di tutto, dalla squadra di calcio preferita a quali emozioni ha provato Nino nel fare Be Kind. Nino dice "fare Be Kind è stata un'emozione perché con mia madre ci vogliamo molto bene, abbiamo un rapporto idilliaco". E' l'applauso più grande.
Sono complici, amici, vicinissimi.
Il dibattito dura circa 40 minuti, poi Nino dice "potete andare" e si alza un coro di "NOOOOO". A quel punto una ragazzina si alza e dice a Nino "sei un ragazzo molto gentile, il tuo film mi è piaciuto molto". Applausi da tutti, platea e galleria. Mi dicono che è una ragazza nello spettro autistico.
I ragazzi cominciano a uscire.
Moltissimi vengono sotto al palco per salutare Nino, ringraziarlo, battere il cinque, fargli altre domande. 
Ringraziano anche me con gli occhi lucidi.
Sono felice. Il seme è gettato, la rete di gentilezza non si fermerà.
Non ci fermeremo.
Non ci fermeremo mai.

22 febbraio 2019, Sabrina Paravicini

Sito realizzato e personalizzato sulla base di quanto messo a disposizione Porte Aperte sul Web, Comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici, nell'ambito del Progetto "Un CMS per la scuola" - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza Attribuzione-Non commerciale-Condividi allo stesso modo 3.0 Unported di Creative Commons.